READ THE CHANGE, 1° GIUGNO 2019

In primo piano

📌 SABATO 1° GIUGNO 2019 dalle 9:00 alle 13:00 nella bellissima area della Golena San Massimo – Padova (nello spazio dello Summer Student Festival – Je t’aime) saremo lieti di presentarvi il nostro 🔸 READ THE CHANGE – La biblioteca vivente contro ogni discriminazione 🔸

 

 

Nella mattinata verranno allestite le innovative BIBLIOTECHE VIVENTI, ancora poco conosciute in Italia. Siete curiosi di scoprire di cosa si tratta Non vi resta che passare a trovarci! Inoltre ospiteremo importanti ospiti che introdurranno un dibattito interattivo con il pubblico presente sui temi del caporalato, delle migrazioni e dell’ attivismo.

A breve sarà comunicato il programma completo… restate connessi! 

EMERGENZA NYANZA, CENTRO SANT’ANTONIO

In primo piano

Abbiamo bisogno del vostro aiuto!  

Un forte vento ha divelto un albero all’interno del Centre St. Antoine, a Nyanza, che accoglie e ospita ragazzi di strada in difficoltà.
La caduta dell’albero ha causato danni ingenti all’edificio, in particolare sono andati distrutti una parte del tetto e una parte del soffitto all’interno del refettorio.
I ragazzi che abitano il centro hanno lavorato con impegno per spostare l’albero e rendere sicuro l’edificio, ma abbiamo bisogno del vostro sostegno per riparare i danni causati dalla sua caduta e sistemare il refettorio.

Il Centre St. Antoine da sempre ospita i nostri volontari presenti a Nyanza, e rappresenta per Amici dei Popoli un simbolo di accoglienza e solidarietà.
Per questo vi chiediamo un generoso contributo, da inviare, per chi lo volesse, tramite bonifico bancario:

IBAN: IT30Y0501802400000010200202
Conto intestato a: Amici dei Popoli ONG
Causale: EMERGENZA NYANZA

 L’Albero della Solidarietà ha radici profonde…

Grazie!

UNA MANO CHE VALE X 1000! DONA IL TUO 5X1000!

In primo piano

È possibile donare il 5×1000 ad Amici dei Popoli Padova, contribuendo così alla    realizzazione di tutte le attività che l’Associazione svolge sul territorio da più di 30 anni. In particolare:

  •  Percorsi formativi nelle classi;
  •  Corsi di formazione per volontari;
  •  Facilitazione Linguistica per i bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie;
  •  Corsi di italiano L2 di livello A1 e A2 per donne straniere;
  • Sostegno di progetti nel Sud del mondo;

Basta molto poco: nel modulo della Dichiarazione dei redditi (730, CU, Unico) trovi il riquadro per la “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF”.
Firma e inserisci il nostro CODICE FISCALE 92137680283 nel campo riservato al sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale, delle associazioni di promozione sociale ecc.

Ricorda:

  • Donare il 5×1000 non costa nulla: è una frazione dell’IRPEF e non una spesa aggiuntiva.
  • Scegliere di donare il 5×1000 non impedisce di donare anche l’8×1000: sono due azioni distinte e non alternative tra loro.

Grazie!

 

Bando Fermenti – Università degli Studi di Padova

Il giorno 23 maggio 2019 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale sarà presente presso l’Università degli Studi di Padova, in occasione di Università Aperta, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 presso Palazzo Bo, Via VIII febbraio 1848, 2 – Padova. Nel corso di questa giornata, il Dipartimento presenterà contemporaneamente tre importanti eventi, fra i quali il Bando Fermenti.

Link eventi:
https://www.universitaperta-unipd.it/eventi/universita-aperta
https://www.fermenti.gov.it/

 

Appello CIMI all’Europa

In vista delle elezioni del 26 maggio 2019 per il rinnovo del Parlamento Europeo, la Conferenza degli Istituti Missionari Italiani (CIMI) ha promulgato un Appello dal titolo: Inclusiva, lungimirante, sostenibile. Ecco l’Europa che vogliamo. 

Secondo quanto si legge nell’Appello, è necessario lavorare per costruire un’ Europa che “riconosca il contributo della comunità degli immigrati sul piano economico, sociale, culturale e religioso” perchè “gli immigrati sono portatori di diversità che non è una minaccia all’unità ma un arricchimento per la società e una opportunità di crescita per tutti sulla base dei valori condivisi nel rispetto dei diritti umani, delle regole democratiche, nello spirito di fratellanza e solidarietà”.

Appello CIMI all’Europa