Servizio Civile

servizio civileIl Servizio Civile è la possibilità, per i giovani italiani dai 18 ai 29 anni non compiuti, di dedicare un anno della propria vita a favore di un Impegno Solidaristico. Il Servizio Civile Volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, ed è un’importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di Educazione alla Cittadinanza Attiva, un prezioso strumento per aiutare l’inserimento sociale e professionale contribuendo allo sviluppo culturale ed economico del nostro Paese.
Un’ opportunità di formazione verso profili professionali orientati al principio costituzionale della Solidarietà Sociale e per lo sviluppo del Terzo Settore nel nostro Paese.
Un’ esperienza di nuovo patto di cittadinanza fra giovani ed istituzioni, dove doveri di socialità, che trovano nuove forme di espressione e diritti individuali trovano un punto di equilibrio.
Chi sceglie il Servizio Civile, inoltre, ha la possibilità di arricchirsi professionalmente operando attivamente in un settore di proprio interesse, relazionandosi e cooperando con professionisti esperti e seguendo percorsi formativi mirati.

Il Servizio Civile è quindi qualificante a livello curriculare quando non diventa, addirittura, un’ opportunità di lavoro.

Sul territorio regionale veneto è possibile partecipare a due bandi, quello Nazionale e quello Regionale. Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile sono riconducibili ai settori:

  • ambiente
  • assistenza
  • educazione e promozione culturale
  • patrimonio artistico e culturale
  • protezione civile

All’interno del Bando Nazionale è inoltre possibile partecipare a dei Progetti che si svolgono all’estero.

——————————————————————————————————————–

Nel 2011 nasce CSEV, il Coordinamento Spontaneo Enti e Volontari di Servizio Civile del Veneto per mettere in rete le risorse e promuovere politiche utili alla valorizzazione dell’istituto del Servizio Civile. Sito: https://www.csev.it/.

——————————————————————————————————————–L’esperienza svolta mi ha dato modo di acquisire competenze che l’università da sola non mi avrebbe potuto offrire, ma che solo l’esperienza può garantire: la gestione di una classe, alcune attenzioni di tipo pedagogico, la stesura di un percorso la sicurezza nel condurlo, alcune considerazioni sui minori stranieri conosciuti, la capacità di lavorare in gruppo e la capacità di elaborazione di un progetto. Inoltre esse hanno suscitato alcune riflessioni circa quale sia la metodologia migliore per lo svolgimento di un percorso, quali attenzioni particolari bisogna avere e su come sia meglio trasmettere determinati contenuti sia nei percorsi che nella facilitazione linguistica.”
(riflessione di una ex volontaria di Servizio Civile presso Amici dei Popoli, M. D. Ferenderes, l’ inclusione Sociale dei Bambini e dei Ragazzi stranieri in Italia, 2009)